Super Friendscontinuity comics

Tavole atipiche

Ciao a tutti! Oggi ho aggiunto quattro TAVOLE un po’ atipiche 😉 …
Sono infatti tavole che ho fatto sull’ onda di una forte voglia i sperimentare. I risultati alla fine sono stati abbastanza altalenanti, ma alla fine hanno avuto il buon effetto di farmi capire che cosa volevo e mi divertiva disegnare davvero e, in ogni caso, mi hanno comunque fatto imparare qualcosa (tipo che ? molto pericoloso essere mancini come me ed usare il pennello per riempire le campiture di nero :crying:).
La prossima volta vi parler? del mistero delle tavole che non vedrete mai sul mio blog…A presto!

Smallville IV stagione

Ieri sera su [b]Italia 1[/b] ? comiciata la IV stagione di [b]Smallville[/b], e i primi due episodi trasmessi ieri sono stai a dir poco esaltanti!
Oltre ad una storia solida e ben scritta (in cui per? non sono mancati i soliti buchi narrativi che contraddistinguono la serie) le due puntate in questione sono state particolarmente gradite al mio piccolo cuore di nerd per tutte le piccole citazioni al mondo dei comics e per i cameo che le hanno impreziosite.

La prima cosa che salta all’occhio i questa nuova stagione ? senza ombra di dubbio l’arrivo di [b]Lois Lane[/b] interpretata dalla brava (e bellissima! :smile:) [b]Erica Durance[/b](foto). Il personaggio ? estremamente ben riuscito (? nervosa fino alla nevrosi, forte e spigliata…ma al contempo porge il fianco ai suoi vizi e alle sue debolezze come la caffeina e la nicotina) e risulta molto pi? affascinante della dolcissima-carinissima-tenerissima Lana che ormai ha fatto venire il latte alle ginocchia un po’ a tutti! Decisamente goduriosi inoltre sono stati i mille riferimenti ai futuri sviluppi della storia fra Lois e Clark e la scena in cui Martha Kent sorprende insieme nel bagno i due vale da sola la visione dell’ episodio! :laughing:

Molto toccante anche il cameo di [b]Margot Kidder[/b] che nel film di Richard Donner interpretava Los Lane e che qu? interpreta invece la parte della compagna-assistente del mai troppo rimpianto [b]Christopher Reeve[/b] (che interpretava il ruolo del dott. Virgil Swann). La sua battuta che dice: “avrei potuto (amarlo)…forse…in un’ altra vita” fa davvero venire la pelle d’oca.

Infiniti, come ho gi? detto i riferimenti ai fumetti :”la fortezza della tua solitudine”; lo scambio di battute fra i piloti di aereo “E’ un uccello?””E’ un aereo?” e cos? via, per non parlare del primo volo di Clark nelle vesti di Kal-El.

In definitiva quindi due episodi davvero ben riusciti,nonostante non siano scevri dai soliti difetti della serie, che fanno ben sperare per questa nuova stagione!

P.S. Non so voi, ma sono convinto che il nemico con cui ? stato predetto che Kal dovr? vedersela non sar? Lex, ma Lana…magari la cosa avr? a che fare con il simbolo/tatuaggio con cui ? venuta in contatto a Parigi, e magari questa storia sar? intrecciata con il destino e la crociata che sembra incombere su Clark, sfociando magari in una revisione in senso positivo dei Kryptoniani con redenzione della loro immagine verso il finire della stagione…voi che ne dite? sono aperte le scommesse! 😉

Incontro con Giuseppe Palumbo

Oggi al centro commerciale [b]Le Zagare[/b] di San Giovanni la Punta si ? tenuta l’inaugurazione della mostra Clamoroso colpo al centro commerciale, interamente incentrata sulla figura e la storia di Diabolik ed organizzata insieme alla fondazione Montalbano.
Il centro commerciale non ? nuovo a eventi di tipo culturale, ma questa mostra ? risultata particolarmente gradita perch? in occasione dell’ apertura ? stato presente il disegnatore [b]Giuseppe Palunbo[/b] che, oltre ai canonici disegnini e alle firme sull’albo speciale e fuori collezione realizzato esclusivamente per la mostra, ha anche tenuto una breve conferenza sul fumetto.

Oltre alle lodi all’organizzazione della mostra ?, dal mio punto di vista, assolutamente d’ obbliga fare gli elogi a Palumbo, il quale, oltre che brtavissimo, si ? anche dimostrato gentilissimo e assolutamente squisito come persona, non ifiutando a nessuno due chiacchiere e due risate sugli argomenti pi? disparati! 🙂

Per bullarmi un po’ vi mostro il disegno che ha fatto a me e la copertina dell’albo speciale…

Drawing Diary pt.4: 1997

Ed eccoci qu? per la nuova puntata del drawing diary! Siamo finalmente arrivati al 1997, un anno molto particolare, in quanto la passione per i fumetti si era ormai stabilmente affiancata a quella per la musica metal e per la chitarra…
Da ci? ? derivato il fatto che cominciai a dedicare sempre meno tempo al disegno.
Ci? nonostante continuai a disegnare imperterrito, e per di pi? ricominciai a disegnare fumetti.
Il mio intento era quello di fare un po’ di tavole sequenziali su personaggi della Marvel ed inviarle direttamete alla Marvel americana….insomma avevo pensato ad una [b]submission[/b] prima ancora di scoprire cosa fossero! 🙂
La cosa non and? mai a buon fine per? e dopo aver fatto un paio di tavole sugli X-men mi resi conto di essere ancora mooooolto immaturo e di avere ancora molta strada da percorrere ( e ne ho tanta da fare ancora adesso :wink:) Continue reading Drawing Diary pt.4: 1997

Drawing Diary pt.3: 1996

Continua il viaggio attraverso gli anni ed i disegni! Questa volta parler? del 1996, un anno che sotto molti punti di vista ? stato il pi? importante ed il pi? prolifico! 🙂
Le basi per i miglioramenti di quell’anno erano ovviamente state poste precedentemente, ma devo ammettere che in quei 12 mesi praticamente impiegavo tutto il mio tempo libero nel leggere fumetti e soprattutto nel disegnare; ci? ha portato alla produzione di un numero immenso di disegni e ,soprattutto, schizzi e studi…una massa cartacea imponente e che ? andata pe la maggior parte distrutta… 🙁 Continue reading Drawing Diary pt.3: 1996

Drawing Diary pt.2: 1995

Finalmente ecco la seconda puntata del drawing diary!
Il ’95 fu fondamentalmente un anno di passaggio, uno di quelli , insomma, in cui non succede niente di memorabile, ma che per? pongono le fondamentali basi per ci? che ? venuto dopo.
Un nuovo anno scolastico era iniziato ed io continuavo a disegnare! 🙂
Da segnalare ? per? il timido e maldestro tentativo di quell’anno di fare un fumetto : insieme all’amico Maurizio (che si occupava delle chine) cercammo di fare un fumetto tutto nostro, basato per lo pi? sulle misteriose atmosfere di X-files, che proprio in quelle annate cominciava ad essere trasmesso e riscontrava sempre pi? successo. Beh…gli esiti di quel tentativo li trovate nella sezione disegni, quindi giudicate voi (ma non siate troppo cattivi! :tongue:)

Dal punto di vista fumettistico i miei idoli cambiavano lentamente ma inesorabilmente. L’anno precedente avevo infatti scoperto l’ Image, e con essa un tipo di disegno nuovo, iperdinamico, ipercolorato, carico quasi fino ad essere pacchiano ma dall’indubbio fascino.
In seguito avrei scoperto le mille limitazioni ed i mille difetti di quegli albi, ma sul momento ne fui rapito, e da allora in poi ogni mio sforzo fu volto a cercare di imitare quanto pi? possibile [b]Jim Lee[/b], che fra tutti, era quello che maggiormente apprezzavo.
E su quella strada prosegu? per molto, molto tempo…..
Compreso il ’96 😉
Alla prossima!

Ed ecco un po’ di disegni del ’95

Mi ero ripromesso di scrivere questa sera la seconda parte del Drawing Diary, quella ul 1995, ma proprio non ne ho le forze!
Purtroppo dopo una mattinata passata all’universit? ed il pomeriggio a fare il turno alla Bottega di commercio equo e solidale (che noi tutti dell’ associazione “Libera per Tutti”, con incredibili fatiche e soddisfazioni, teniamo aperta nel nostro felice paesello :smile:) proprio non ho abbastanza neuroni connessi da permettermi di scrivere il pezzo…in compenso per? ho uploadato la prima parte dei disegni fatti quell’anno!
Alla prossima con gli altri e (spero) il pezzo!